domenica 13 maggio 2018

Siamo veramente soli nell'universo?

Se avete  ancora dei dubbi sull'esistenza di una vita intelligente nell'universo, l'unico modo per rivedere le proprie idee é leggere l'articolo scritto da Kelly Cline, Ph.D. docenze di astronomia e matematica al Carrol College di Helena , Montana,USA.  
Anche gli autori del sito ovnihoje.com si pongono l'interrogativo se c'è vita là fuori ma soprattutto se esistono altri pianeti abitati da esseri intelligenti.
I film di fantascienza sono pieni di creature aliene, come Mr. Spock e Yoda.
Ciò nonostante bisogna chiedersi se esiste davvero una minima possibilità che possa esistere qualcosa che somigli vagamente a questi alieni partoriti dalla mente umana. I dati scientifici sono sorprendentemente ottimisti.
Ci sono miliardi di altre stelle nella Via Lattea che sono assolutamente identiche al nostro Sole, le quali sono costituire dalle stesse miscele di atomi, che variano leggermente in massa, dimensioni e temperatura.
Dati recenti trasmessi dal Kepler Space Telescope della NASA ci mostrano che la maggior parte delle stelle nella nostra galassia sono circondate dai rispettivi pianeti e che circa il 17% di queste stelle possiedono pianeti dalle dimensioni simili a quelle terrestri .Ciò dimostra che la nostra galassia non è unica nel suo genere. Con la nostra attuale tecnologia astronomica possiamo osservare diverse centinaia di miliardi di altre galassie nell'universo, e che ciascuna di queste contiene una media di diverse centinaia di miliardi di stelle.
Quindi quante altre stelle e quanti "soli" ci sono in totale?
Quando moltiplichiamo le centinaia di miliardi di stelle presenti in altre galassie per le centinaia di miliardi di galassie visibili, arriviamo al seguente numero: 100.000.000.000.000.000.000.000 di stelle.
Questo numero è veramente enorme poiché è un numero maggiore del numero di granelli di sabbia presenti in tutte le spiagge della Terra. Quindi, ognuna di queste stelle non è altro che un sole, probabilmente circondato da un proprio sistema planetario. Quando guardiamo i nostri pianeti vicini come Marte, Venere e Mercurio, scopriamo che sono molto diversi dalla Terra e molto ostili a ogni forma di vita. Qui sulla Terra abbiamo vasti oceani protetti dallo strato atmosferico, e tutti all'interno di un gradevole intervallo di temperatura, che consente alla vita di prosperare. Le prove del nostro vicinato cosmico ci suggeriscono che la maggior parte dei pianeti non sono probabilmente luoghi in cui la vita possa proliferare. Per questo motivo la Terra è probabilmente unica ed irripetibile. Forse solo un pianeta delle dimensioni della Terra può essere caratterizzato da un'atmosfera e oceani simili ai nostri.
Uno su un milione o miliardi di altri pianeti ?
Il nostro universo è così vasto, con così tante stelle e così tanti luoghi in cui potrebbe essersi formata la  vita e ciò ci porterebbe a superare ogni ragionevole scetticismo. Anche se solo una stella su un trilione possiede un pianeta come la Terra, con una propria atmosfera e oceani, ci sono un centinaio di miliardi di mondi là fuori dove la vita potrebbe esistere .

Certamente è possibile che la vita sia estremamente rara nel nostro universo, probabilmente perché potrebbe essersi formata così lontano che ai nostri telescopi potrebbe passare inosservata. Eppure potrebbe esserci qualcosa di biologico da qualche parte là fuori. Come è mai possibile che all'interno di un un universo così grande, con così tante stelle, esistiamo solo noi terrestri ?

2 commenti:

Anonimo ha detto...

E' logico per non dire ovvio considerare l'ipotesi di vita senziente nell'universo, indubbiamente.
Tuttavia le distanze tra esse sono l'estrema difficoltà da superare per ottenere un incontro. Distanze e tempi che vanno ben oltre le capacità di una singola vita. Siamo immersi in un gigantesco "fuori scala", per questo è indispensabile viaggiare con la fantasia, mentre faticosamente conquistiamo la conoscenza necessaria per realizzare i nostri sogni, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima.

Pietro ha detto...

Meglio di sì, altrimenti quanto spazio di dolore e di disperazione andato sprecato.
E' già stato detto.

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

netparade

Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.