mercoledì 23 maggio 2018

Un Telefono cellulare individuato su Marte


Bisogna ammettere che l'immaginazione dei cacciatori di anomalia spaziali e teorici della cospirazione non ha limiti. Su Marte, molti di loro hanno individuato un po' di tutto, da resti fossilizzati di piccoli Umanoidi a manufatti di ogni tipo tra cui la presenza di strane strutture piramidali.
Secondo loro, tutto questo spiega perché in noi sopravvive l'antica memoria genetica dei marziani, una bizzarra teoria che nessuno è riuscito a smentire scientificamente. L'ipotesi che siano stati i marziani a diventare i primi colonizzatori della Terra è alquanto affascinante seppur vada in controtendenza con la dottrina scientifica della naturale evoluzione del genere umano che di punto in bianco è riuscito ad edificare monumentali strutture come le piramidi, ancor prima dell'invenzione della ruota e la forgiatura di metalli resistenti attraverso i quali sagomare in modo perfetto i giganteschi blocchi di granito . Alcuni studiosi affermano che in alcune persone affiorano i ricordi vite passate (reincarnazione). Boris Kipriyanovich della regione di Volgograd, sostiene l'esistenza su Marte di una civiltà marziana, che, secondo gli ufologi russi, è ancora viva e vegeta anche se alcuni suoi rappresentanti sarebbero riusciti a sbarcare sul mostro pianeta il che dimostrerebbe lo stretto legame che abbiamo con i cosiddetti marziani. Una scoperta molto intrigante è stata fatta dall'ufologo Scott Waring, che dopo aver visualizzato le foto scattate dal rover Curiosity all'interno del cratere Gale, è giunto alla conclusione di aver individuato uno strano artefatto che incredibilmente ricorda molto uno smartphone moderno sul cui schermo scuro è visibile il vago profilo del cranio o della testa di una scimmia. La lunghezza del manufatto, secondo gli esperti, misura solo 12 centimetri il quale, molto probabilmente, non è stato notato o alterato graficamente dai dipendenti della NASA. 
Gli ufologi, riconoscono che ovviamente non può essere un semplice smartphone, anche se le circostanti pietre sono totalmente prive di una propria forma simmetrica al punto che l'oggetto sembra essere fuori luogo e incolpatile con l'ambiente in cui è stato individuato. 
È risaputo che la natura non è in grado di scolpire oggetti geometricamente perfetti. Secondo gli autori del ritrovamento, è anche possibile notare una serie di pulsanti rotondi sul presunto gadget telefonico.

2 commenti:

Macigno ha detto...

Ma dai si vede perfettamente che un sasso.

WinglessMaka ha detto...


Eeeeh, quando si vuole annullare sempre tutto. Per me è un'anatra all'arancia..

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

netparade

Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.