domenica 17 giugno 2018

La ragione della nostra solitudine nello spazio

In meno di 100 anni, l'umanità non solo ha trovato un modo per andare oltre l'atmosfera del nostro pianeta natale, ma ha anche iniziato una ricerca attiva su altri pianeti del sistema solare. 
Quindi, perché le civiltà extraterrestri avanzate non potrebbero fare lo stesso?
La costante ricerca di vita intelligente per alcuni fluisce dolcemente e impercettibilmente in una vera ossessione. 
Gli scienziati non riescono a spiegarsi perché non abbiamo ancora individuato alcun segno di vita extraterrestre, nonostante tutti i nostri tentativi e le nostre basi teoriche, che potrebbero indicare un risultato molto diverso. 
Di recente stanno emergendo nuove ipotesi, che spiegano la nostra solitudine cosmica. Secondo una di queste, la questione potrebbe dipendere proprio da noi. Tuttavia, l'astrofisico tedesco Michael Hippke dell'Osservatorio Sonneberg ha un'opinione molto diversa. 
Secondo il ricercatore tedesco, una delle più grandi difficoltà che può incontrare una civiltà extraterrestre nel suo modo di esplorare e esplorare lo spazio è proprio la gravità, che in qualche modo potrebbe bloccare l'accesso allo spazio profondo anche agli alieni tecnologicamente molto avanzati. 
Dal momento che stiamo parlando di ipotetiche civiltà extraterrestri, è evidente che ci riferiamo a cose completamente diverse dalle nostre tecnologie senza le quali non potremmo mai esplorare lo spazio esterno. 
Tuttavia, vi sono altre spiegazioni abbastanza ragionevoli del motivo per cui non abbiamo individuato delle intelligenze extraterrestri nello spazio profondo .

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

netparade