mercoledì 25 luglio 2018

Gli UFO della riserva di Jicarilla Apache

Sta succedendo qualcosa di strano in questa minuscola cittadina della riserva di Jicarilla Apache situata in una delle zone più remote del Nuovo Messico settentrionale.
I residenti affermano di vedere e persino fotografare dei dischi volanti e altri oggetti volanti non meglio identificati.
Si tratta di una comunità di circa 2.600 nativi americani, molti dei quali condividono storie di misteriosi elicotteri militari visti volare a bassa quota e luci veloci guizzare avanti e indietro nel cielo. 
Un residente afferma addirittura di aver inseguito un Bigfoot. 
Ma è l'attività inspiegabile nel cielo a sconcertare gli Indiani d'America e soprattutto le strane luci osservate al di sotto di una montagna vicina ad affascinare questa comunità, i cui membri si considerano i rappresentanti della capitale della Jicarilla Apache Nation. 
È cosa risaputa del legame decennale che fa del Nuovo Messico una sorta di portale UFO, a partire dal primo schianto alieno avvenuto in un ranch vicino a Roswell nel lontano 1947. 
Da allora, i nativi messicani hanno riportato centinaia di avvistamenti e incontri con i cosiddetti UFO. Attorno a Roswell è stata costruita un'industria grazie ai suoi favolosi visitatori alieni ironicamente rappresentati in un museo locale e in occasione di un festival annuale appositamente dedicato pur di racimolare qualche dollaro e attirare turisti disposti ad acquistare qualche demenziale souvenir. Ma se Roswell è considerata la capitale degli UFO del Nuovo Messico, Dulce come la dobbiamo considerare? 
La capitale dei veri credenti? "Tutti gli abitanti della città di Dulce, ti diranno quello che hanno visto per molti anni ", ha detto la 78enne Geraldine Julian, che sostiene di aver visto numerosi UFO e notato altre strane attività a partire dagli anni '60."" Non è solo una leggenda", ha insistito Julian. 
"Tutte le storie sono vere, e credo anche a ognuna di essa, perché le ho sperimentate io stessa."
Julian giura di aver visto "una grande astronave" sospesa sopra la sua proprietà appena fuori città.
"La parte inferiore era piatta mentre in cima c'era una cupola", ha detto mentre si riposava vicino a un ponte dove un presunto UFO era stato visto volarvi sopra. Parlare di UFO e altre attività inspiegabili dentro e intorno a questa comunità isolata, appena a sud del confine del Colorado, non è affatto una novità. La leggenda vuole che Dulce sia uno hotspot privilegiato dagli alieni che a nostra insaputa starebbero lavorando di concerto con il governo americano all'interno di una struttura non-così-segreta ricavata sotto Mesa Archuleta, una ripida montagna dalla cima piatta dalla quale si domina la città. 
Nel 1979, l'uomo d'affari Paul Bennewitz era convinto di aver raccolto delle comunicazioni elettroniche da una sonda spaziale aliena. 
Dopo ulteriori indagini, egli affermò di aver scoperto una segreta base sotterranea vicino alla città di Dulce da cui provenivano questi strani segnali. 
Top5, un canale YouTube, ha classificato la base di Dulce come il secondo posto più misterioso e altamente vietato del pianeta. 
I risultati ottenuti dai curatori del canale hanno entusiasmato la comunità UFO e, nel 1990, il noto ufologo John Lear affermò di avere le prove circa l'esistenza della segretissima base.

2 commenti:

  1. Dal Centro Ricerche#####
    NEWS DAL WEB:

    Rai UN LAGO SALATO
    SCOPERTO SU MARTE

    Un grande lago di acqua liquida e sa-
    lata è stato scoperto sul pianeta Marte
    grazie ai dati del radar italiano Mar-
    sis della sonda Mars Express. La sco-
    perta, pubblicata su Science, è stata
    illustrata stamane dall'Agenzia Spazia-
    le Italiana e da altri enti di ricerca.

    La notizia ha destato scalpore anche
    perché, stando ai dati giunti dal pia-
    neta rosso, il lago avrebbe tutti i re-
    quisiti per ospitare forme di vita. "U-
    na delle scoperte più importanti degli
    ultimi anni", ha detto il presidente
    dell'Agenzia, Battiston.

    NOTA OSEERVATIVA: Quando anche i nostri ET , comunicarono nella meta'
    degli anni '60, che su Marte la vita c'e'! Con il senno di poi! Centro R.

    RispondiElimina
  2. Gli indiani ovviamente, su Ufos e basi segrete, fanno gli
    "indiani".

    RispondiElimina

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

netparade

Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.