giovedì 12 luglio 2018

Roswell: i turisti per la prima volta avranno l'opportunità di visitare il luogo dello schianto UFO

Già 71 anni fa l'incidente di Roswell è stato descritto come un presunto schianto UFO avvenuto nell'arido deserto del Nuovo Messico, a circa 105 chilometri dalla omonima città di Roswell.
Fu lì che il proprietario del ranch William Brazel scoprì nel luglio del 1947 degli strani frammenti sparsi intorno al ranch Foster, sulla cui presenza fu subito informato lo sceriffo locale. A sua volta, il proprietario del ranch informò anche la vicina base della RAF situata a Roswell (RAAF), i cui specialisti non persero tempo ad analizzare quello che sembrava il relitto di una misteriosa navicella spaziale annunciando alla stampa che gli elementi rimasti dopo l'incidente appartenevano sicuramente a un "disco volante".
Tuttavia, subito dopo, tale dichiarazione fu subito ritirata e modificata, affermando che si trattava dello schianto di una sonda meteorologica. 
Questo strano comportamento della US Air Force, non fece altro che far sorgere molti sospetti e speculazioni su quanto accaduto veramente in quel remoto e desolato deserto degli Stati Uniti. 
Ora, per la prima volta nella storia, a tutti i popoli della Terra sarà data l'opportunità di visitare il luogo esatto in cui, presumibilmente, si schiantarono delle navicelle aliene nel lontano 1947. 
Come parte della celebrazione annuale di questo storico evento, gli attuali proprietari dei terreni in cui si è verificato il famoso schianto UFO, hanno annunciato di voler offrire un'escursione esclusiva sul luogo dell'incidente e questo nell'ambito del "Roswell UFO Festival", che è stato regolarmente organizzato per molti decenni. 
L'anno scorso, l'area è stata visitata da ben 38 mila persone provenienti da 43 stati americani e 16 diversi paesi del mondo. 
I proprietari del ranch, che in precedenza apparteneva a William Brazel, hanno annunciato che durante il festival ufologico verrà offerta la possibilità di fare anche un'escursione riservata esclusivamente agli appassionati di questioni ufologiche. Questa curiosa proposta merita un'attenzione particolare, perché il territorio intorno al ranch, nonostante l'enorme afflusso di turisti desiderosi di partecipare al Roswell Festival , è sempre rimasto chiuso e l'accesso a questi è stato severamente vietato.

Nessun commento:

Posta un commento

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

netparade

Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.