lunedì 6 agosto 2018

Come spiegare la frequente comparsa degli UFO sulla Terra?

Jenny Randels e Peter Howe nel loro libro "UFO Secrets" hanno discusso delle versioni più popolari circa l'origine degli oggetti volanti non meglio identificati.
Inizialmente i dischi volanti iniziarono ad apparire sulla stampa durante la seconda guerra mondiale e la successiva Guerra Fredda. 
A quell'epoca gli Stati Uniti fecero del loro meglio per imporre l'esistenza di civiltà extraterrestri e la necessità di sviluppare la loro industria aerospaziale. 
L'unione Sovietica non poteva non rispondere a tali provocazioni, avendo iniziato a sviluppare navicelle destinate ad operare oltre l'orbita terrestre . 
Nonostante non fossero stati rilevati segni di vita intelligente su altri pianeti, molti scienziati e non solo, continuano tuttora a scansionare il cielo in attesa di carpire un ipotetico segnale extraterrestre vecchio milioni di anni luce. 
I ricercatori tendono al fatto che il concetto stesso di ufologia debba essere considerato affine alla frustrazione umana, nel momento in cui una persona inizia a credere a inesistenti ed iconografici oggetti volanti e persino a intere civiltà extraterrestri. Secondo i teorici della cospirazione, i governi mondiali starebbero cercando di nascondere l'esistenza di organismi extraterrestri non necessariamente evoluti.
I più intrepidi seguaci della teoria della cospirazione continuano a sostenere che tutti i presidenti americani abbiano ricevetu istruzioni da rappresentanti di altri mondi in modo da poter gestire le guerre, crisi e sconvolgimenti economici che in qualche modo avrebbero potuto  assicurare un equilibrio mondiale alle Elite di stampo Massonico. 
A volte, le proprietà stesse degli UFO possono contraddire la nozione di civiltà extraterrestri. Infatti, la scienza sostiene che gli alieni non avrebbero mai potuto svilupparsi allo stesso modo di noi terrestri. 
Nei primi stadi dell'evoluzione, tutto sarebbe potuto andare in una direzione completamente diversa, così che un organismo vivente appartenente ad un'altra civiltà potrebbe essere interpretato come un semplice fossile marziano o persino un grumo di energia. Uno degli oppositori più accaniti dell'ipotesi extraterrestre era l'ufologo Jacques Valle. 
Secondo lui, tutte queste ipotesi non corrispondono in alcun modo alla realtà. 
Egli ha cercato di attirare l'attenzione del pubblico sul fatto che anche quelle tecnologie sconosciute a noi  terrestri non potranno mai consentirci di coprire distanze siderali in un breve periodo di tempo. 
Per via di un numero così elevato di teorie, è quasi impossibile rispondere alla domanda sull'umore dei possibili extraterrestri.

Nessun commento:

Posta un commento

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

netparade

Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.