sabato 27 ottobre 2018

Mimas, la stella della morte di Star Wars

Mimas, il piccolo satellite di Saturno con un diametro di soli 396 chilometri sembra incredibilmente vuoto nel suo interno. E se dell'acqua si fosse riversata in questa cavità come in un enorme barile cosmico? 
Questa conclusione è stata fatta da alcuni astronomi americani della Cornell University (Cornell University negli Stati Uniti). 
Il gigantesco cratere fa sembrare Mimas un'autentica postazione spaziale da combattimento. I ricercatori hanno raccolto numerose immagini di Mimas scattate dalla missione Cassini della NASA, che da 10 anni esplora i dintorni di Saturno fotografando il pianeta stesso, i suoi satelliti e i famosi anelli. 
Dalle immagini ottenute dalla sonda spaziale gli scienziati hanno creato una sorta di animazione. Si è scoperto che il satellite naturale Mimas è stato scosso da un capo lato all'altro e l'ampiezza di queste oscillazioni è tale che non dovrebbe essere difficile immaginare la sua desolante omogeneità . 
Gli scienziati hanno ipotizzato, dopo aver verificato una serie di ipotesi mediante complessi calcoli, che al suo interno potrebbero nascondersi ingenti quantità d'acqua liquida. Essa potrebbe trovarsi all'interno di una cavità situata a circa 30 chilometri dal fondo del gigantesco cratere di Herschel, che rende Mimas del tutto simile alla "stella della morte" di "Star Wars". 
Le immagini di Cassini hanno rivelato che l’oscillazione della luna era doppia rispetto a quanto previsto. I modelli convenzionali della luna saturniana, come quelli che presumevano che la massa lunare fosse uniformemente distribuita all'interno, non potevano spiegare le forti oscillazioni. 
Per questo motivo il team di esperti ha iniziato a studiare e a valutare scenari molto più esotici. Secondo Alyssa Rose Rhoden dell’Università di Stato dell’Arizona, autrice dello studio, l’uniformità della superficie e la mancanza di qualsiasi tipo di fenditura è la più lampante prova di come Mimas sia del tutto privo di un oceano extraterrestre, probabilmente per la mancanza di una fonte di calore interna che riscalderebbe il ghiaccio trasformandolo in acqua.

1 commenti:

Alien ha detto...

Centro R.: troppi misteri anche nel nostro sistema solare!a cominciare dalla Luna! Centro R.

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

netparade