giovedì 11 ottobre 2018

Un misterioso oggetto si arena su una spiaggia degli Stati Uniti

Un oggetto non meglio identificato si è arenato su una spiaggia degli Stati Uniti che veniva prontamente sequestrato dalle competenti autorità militari che inspiegabilmente che hanno omesso di fornire spiegazioni ufficiali sulla sua vera provenienza.
Questo enorme corpo sferico arenatosi sulla spiaggia di Seabrook Island, nel Dakota del Sud, è stato meglio descritto in un post pubblicato su Facebook da Lowcountry Marine Mammal Network ( LMMN )il cui profilo è stato letteralmente inondato di innumerevole teorie sulla vera origine dell'artefatto . 
Alcuni internauti sostengono che potrebbe essere benissimo una boa di segnalazione anche se non mancano coloro che propendono per i resti di un'astronave aliena. 
Molti aliti hanno suggerito che l'oggetto ricorda molto una capsula spaziale, un qualche tipo di detrito satellitare o meglio ancora i resti di un razzo vettore russo esploso circa 30 anni fa. 
La spiegazione più accettabile è che possa trattarsi di una boa di ormeggio o un galleggiante solitamente utilizzato per rimuovere sedimenti e detriti dal fondo di laghi e fiumi. Pochi giorni prima della scoperta, un testimone britannico ha affermato di aver visto un UFO attraversare lo  specchio lunare . 
I teorici della cospirazione sostengono che potrebbe trattarsi del solito occultamento abilmente perpetrato da parte della NASA che avrebbe avuto tutto il tempo di nasconderle ciò che è stato realmente filmato da Jason Callum mentre puntava il suo telescopio sulla superficie lunare per osservare meglio i crateri. Proprio in questo frangente, l'astrofilo britannico avrebbe notato un misterioso oggetto scuro nell'attimo in cui transitava dinanzi faccia illuminata della Luna. Probabilmente si tratta solo di un semplice detrito spaziale che dopo aver a lungo vagato oltre la nostra atmosfera è stato risucchiato dal campo magnetico della Terra. 
Quanti altri oggetti simili rischiamo di caderci rovinosamente sulle nostre fragili teste? È forse il caso di preoccuparci e stipulare un nuovo contratto assicurativo specificatamente rivolto a fronteggiare questa nuova minaccia spaziale? 

2 commenti:

Altharel ha detto...

Un semplice aggancio petrolifero

tno83 Mulder ha detto...

Boa o detrito spaziale...niente di piu'

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

netparade