venerdì 4 gennaio 2019

L'impossibilità dei piloti militari di abbattere gli UFO

Preoccupato per l'invulnerabilità degli UFO, nel 1952 il primo ministro britannico Winston Churchill ordinò un'indagine top secret sul fenomeno degli oggetti volanti non meglio identificati. La risoluzione di Churchill, pubblicata sul giornale Sunday People, diceva: "Dobbiamo capire cosa significano tutte queste dicerie sui dischi volanti e l'impossibilità della loro distruzione. Dobbiamo scoprire dov'è la vera verità". Una delle ragioni per l'impartizione di un tale ordine furono le testimonianze dei piloti di 115 squadroni della Royal Air Force, quando dozzine di loro videro strani oggetti volanti durante i numerosi raid aerei condotti nei cieli della Germania ove tentarono inutilmente di abbatterli . 
Il 7 ottobre 1965 su una base britannica apparvero degli strani dispositivi sferici, che inizialmente furono interpretati per uno squadrone di aerei spia russi. 
Quel giorno, tre aerei intercettori furono fatti decollare dall'aerodromo militare con l'ordine di distruggere gli oggetti non identificati. 
Le voci eccitate dei piloti, avevano descritto questi oggetti come delle palle incandescenti che si muovevano a velocità di gran lunga superiore a quella dei jeet militari. Come emerso dalla voce dei piloti, diverse volte i proiettili colpirono i misteriosi oggetti volanti provocando delle luminose scintille bluastre che iniziarono a lampeggiare a seguito dei colpi sparati dai piloti e senza influire minimamente sulla loro struttura esterna. 
L'intercettazione aerea terminò con un completo fallimento visto che gli UFO non riportarono alcun danno  e i piloti storditi tornarono alla base senza colpo ferire. Fortunatamente, la registrazione dei loro discorsi è stata conservata negli archivi della US Air Force e ora è diventata di proprietà pubblica. 
Negli ultimi cinquant'anni, molti sono i piloti militari che hanno incontrato spesso i cosiddetti UFO. Spesso venivano presi per oggetti volanti non identificati che senza motivo violavano lo spazio aereo al punto che in alcune occasioni i piloti si videro costretti ad aprire il fuoco e abbattere gli intrusi . 
Uno dei documenti più rari che confermano la realtà dei tentativi di abbattere  un UFO è la registrazione su nastro delle trattative radio tra i piloti di caccia F-106 nel momento in cui entravano in azione nello spazio aereo della base militare di Edwards nel New Jersey.
Basta ricordare il 24 giugno 1999, quando i passeggeri di un autobus diretti verso Dallas videro uno stormo di caccia inseguire un dispositivo volante di fattura sconosciuta. 
Alle 15:15 i passeggeri notarono dal finestrino del bus uno strano oggetto non identificato a forma di disco e dall'aspetto metallico mentre si muoveva ad alta velocità in direzione dell'aeroporto di Dallas "Love Field". 
Dietro l'oggetto, a diverse centinaia di metri, due jeet tentarono inutilmente di avvicinarsi e abbatterlo. Quando la superiorità aerea dell'oggetto sconosciuto divenne evidente, i piloti aprirono il fuoco con i loro cannoncini a fuoco rapido provocando delle strane nuvole attorno all'oggetto metallico. 
Tuttavia, la sparatoria aerea non determinò risultati visibili visto che l'UFO aumentò rapidamente di velocità lasciando alle sue spalle la zona d'attacco . 

3 commenti:

Alien ha detto...

Centro R.: a ben donde i guerrafondai non siano in grado di abbattere gli Ufo alieni. Al contrario, gli Ufo alieni, sono in grado,se lo vogliono, di annientare i caccia dei militari come niente fosse! Meglio per gli alieni...e con loro sempre! ! Centro R.

Alien ha detto...

News:
Ufficiale dell’US Air Force dichiara: “un UFO ha disabilitato 10 missili nucleari ICBM Minuteman”
by Segnidalcielo 04/01/2019
Ufficiale dell’US Air Force dichiara: “un UFO ha disabilitato 10 missili nucleari ICBM Minuteman”

Un ex capitano della US Air Force ha rotto la promessa di mantenere il silenzio su uno straordinario incidente UFO, avvenuto in una base missilistica con armi nucleari.

Il capitano David D Schindele è un ex comandante di lancio dei Minuteman ICBM I nel settore dei missili della Minot Air Force Base nel Nord Dakota. Nel dicembre 1966 ha prestato servizio in una struttura di controllo di lancio missili vicino a Mohall, Dakota del Nord, quando si è verificato un incidente inspiegabile. Egli sostiene che un UFO ha distrutto 10 missili nucleari, rendendoli totalmente inoffensivi, ovvero inutilizzabili.

Il capitano David D Schindele

Il 6 dicembre 1966, il quotidiano Minot Daily ha pubblicato una prima pagina in cui si diceva che gli UFO erano stati segnalati in ambito locale. Schindele assicura che gli ufficiali dell’aeronautica gli avevano ordinato di non parlare dell’incidente, e che effettivamente questa storia doveva essere cancellata dalla sua memoria. Ma ora ha detto che questa storia, la “vera storia dell’incidente” è scritta nel suo nuovo libro “Non è mai successo, Volume 1”.

Schindele ha dichiarato al Minot Daily News: “Durante quel periodo a Minot, molti di noi non hanno avuto incidenti mondani in strutture Minuteman, ma tutti abbiamo giurato singolarmente di rimanere in silenzio. Il caso fu messo sotto chiave con il Top Secret. ” Dopo circa 35 anni dal mio incidente a Minot, quando ho sentito di un incidente identico accaduto ad altri miei colleghi, come il capitano Robert Salas, che ha lavorato alla Malmstrom AFB in Montana, era nello stesso periodo in cui prestavo servizio. Cosi ho cominciato ad unirmi a questi colleghi e cominciare a dire le cose come stanno, di dire la verita”.

L’Intervento Extraterrestre come ammonimento

L’investigatore Robert Hastings insieme al capitano Robert Salas, al Col. Charles Halt,a David Schindele e a tanti altri ex militari, altri hanno dato la loro testimonianza in una conferenza stampa trasmessa dalla CNN e tenutasi al National Press Club di Washington DC.

Non mancherà di suscitare reazioni l’articolo recente dell’ufologa Candida Mammoliti, pubblicato tempo fa sul quotidiano on-line Ticinolive. Candida Mammoliti racconta come durante una conferenza stampa, tenuta negli Stati Uniti da ex militari dell’USAF, responsabili dei silos di lancio di missili nucleari balistici intercontinentali, hanno testimoniato che gli UFO più volte “disarmavano” o mandavano in tilt le armi atomiche.

Risultati immagini per captain salas, ufo

“La conferenza stampa, che si è tenuta tempo fa al National Press Club di Washington DC, – dichiara Candida Mammoliti – non aveva tra i partecipanti delle persone poco serie o poco affidabili. Al National Press Club di Washington DC gli “sbufalatori” infatti non erano invitati, ma c’erano al posto loro giornalisti, politici e i media più importanti degli Stati Uniti (CNN in testa) perché si parlava di cose molto importanti. La conferenza si chiamava infatti di “UFOs and Nukes” e trattava degli UFO che hanno condizionato il potenziale nucleare degli Stati Uniti, dell’Unione Sovietica, del Canada, cose serie insomma, su cui non ci si può permettere di scherzare. Alla conferenza stampa erano infatti presenti dei militari in pensione che avevano in mano, letteralmente, i destini del mondo. Una loro azione sbagliata, un loro “sissignore”, il girare di una chiavetta e noi non saremmo qui a scrivere di loro, che ora testimoniano, che gli UFO hanno più volte disattivato delle testate nucleari sotto i loro occhi.

Alien ha detto...

segue>>>
La conferenza stampa, di cui la CNN ha trasmesso gli stralci principali, aveva tra i suoi protagonisti degli ex militari dell’USAF, addetti alle armi atomiche che sono stati testimoni oculari di UFO presenti sopra basi militari e del loro effetto “pacifista” sulle testate nucleari.

Robert Hastings, noto ricercatore ufologico, ha il merito di aver portato gli ex ufficiali davanti alle telecamere per ribadire ciò che hanno testimoniato gli oltre 120 militari. Gli UFO hanno sorvolato installazioni segrete munite di missili atomici e hanno avuto il potere di disabilitare e far entrare in stallo la difesa missilistica ICBM (Inter-Continental Ballistic Missiles) degli Stati Uniti e di altri Paesi.

“Alla conferenza stampa l’ex capitano dell’Air Force Robert Salas ad esempio, ufficiale di lancio al Malmstrom Air Force Base nel Montana nel 1967, dove erano pronti alla Terza Guerra Mondiale ben 10 ICBM, ha visto gli stessi diventare inoperativi, nel momento in cui la base era sorvolata da un misterioso, rosso e brillante UFO. Robert Jamison, ex USAF “nuclear missile targeting officer” in pensione, ha testimoniato che più volte ha dovuto “riattivare” i missili che erano stati misteriosamente disattivati dagli UFO nel loro passaggio sopra la base militare e che erano stati osservati nelle vicinanze. Queste testimonianze di militari, che avevano autorizzazioni superiori al “top secret” nella loro carriera per i posti di enorme responsabilità e delicatezza che ricoprivano, sono decine e non riguardano solamente gli Stati Uniti ma tutto il mondo (spesso l’ Unione Sovietica e la Gran Bretagna).”

Gli eventi descritti da questi uomini lasciano pochi dubbi sul fatto, che il programma relativo alle armi nucleari degli Stati Uniti sia una fonte continua di interesse per “qualcuno” che possiede tecnologia di gran lunga superiore. Hastings, come Robert Salas, crede che gli Ufo siano pilotati da visitatori provenienti da altre parti dell’universo e siano interessati alla nostra sopravvivenza a lungo termine.

Egli sostiene che questi esseri interferiscano molto spesso con le armi nucleari con lo scopo di inviare messaggi al governo americano e a quello russo, per metterli in guardia dall’uso di queste Armi Nucleari che minaccerebbero l’intera umanità e l’integrità ambientale del pianeta. In parole povere, Washington e Mosca sono stati avvertiti che stanno “giocando con il fuoco”.

A cura della Redazione Segnidalcielo

https://www.segnidalcielo.it/ufficiale-dellus-air-force-dichiara-un-ufo-ha-disabilitato-10-missili-nucleari-icbm-minuteman/

nota. la dimostrazione della potenza aliena a salvaguardia del sistema solare, della Terra e dell'universo. Lo aveva detto anche il nostro Centro R., molte volte, che le potenze terrestri sono state avvertite sull'uso delle armi nucleari che potrebbero annientare il pianeta. Gli alieni e anche i nostri Et, hanno i mezzi e la potenza per neutralizzare qualsiasi minaccia! Qui' sono gli ET e qui' ci restano! Centro R.

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

netparade

Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.