lunedì 29 aprile 2019

Con la prima bomba nucleare inizia l'epoca degli UFO

È realistico affermare che siamo controllati da esseri evoluti e a noi sconosciuti?
Iniziamo col dire che la tecnologia atomica è stata sviluppata negli Stati Uniti durante la seconda guerra mondiale. 
Nel 1942, l'ingegnere e consigliere scientifico del presidente Roosevelt Vannevar Bush (che svolgerà anche un ruolo di primo piano nello studio degli UFO) annunciò al presidente la fattibilità di una prima bomba atomica destinata a porre fine con la guerra contro i giapponesi. 
In quell'anno fu lanciato un vasto programma ultra segreto meglio conosciuto come progetto Manhattan. 
Nel mese di luglio del 1945, la prima bomba sperimentale fu fatta esplodere nel deserto del New Mexico. 
Il mese successivo furono fatti esplodere altri due ordigni nei cieli di Hiroshima e Nagasaki in Giappone segnando la fine della seconda guerra mondiale ma anche l'inizio della guerra fredda, durante la quale fu sviluppato un enorme arsenale atomico. 
Jean-Jacques Velasco è una figura chiave del soggetto UFO in Francia. Dal 1981 al 2004 ha guidato il Gepan (gruppo di studio sui fenomeni aerospaziali non identificati, creato nel 1977). 
Egli sottolinea che la potenza totale liberata dalle esplosioni nucleari durante la guerra fredda, era pari a 440 megatoni mentre quella rilasciata dalle due bombe fatte esplodere su Hiroshima e Nagasaki era pari a 15 e 21 kilotonnellate. 
Durante i test condotti nell'atmosfera, tra gli anni 1961 e 1963, furono registrate una serie di esplosioni alcune delle quali si protrassero per tre giorni consecutivi! 
La prima ondata UFO
Gli Stati Uniti, il secondo maggior detentore di armi nucleari dopo la Russia è l'unico stato ad aver utilizzato delle armi nucleari in tempo di guerra, oltre ad aver registrato il maggior numero di "visite extraterrestri ". 
Infatti, tra il mese di giugno e luglio 1947, due anni dopo l'esplosione della prima bomba atomica, un'ondata UFO fu registrata a ovest del paese. 
Jagib Kary, di Ovnis-Direct, sta tuttora raccogliendo e studiando un gran numero di casi UFO e la sua fenomenologia, dimostrando un particolare interesse verso quei rapporti che legano gli avvistamenti UFO all'energia nucleare. 
Secondo lui, "Tra il 1947 e il 1952, si verificarono 37 avvistamenti UFO sui perimetri dell'Oak Ridge Complex e  Base di Clarksville, siti di ricerca nucleare tra cui White Sands Rocket Test Center e i complessi Kirtland e Sandia, Nuovo Messico.
Ci si potrebbe chiedere, queste entità sconosciute provengono dal futuro solo per correggere gli errori che abbiamo commesso? È anche possibile che questi viaggiatori del tempo siano in realtà esseri umani particolarmente evoluti, i nostri discendenti intenzionati a cambiare il corso della storia? 

2 commenti:

Alien ha detto...

Centro R.: riguardo le ultime righe: No! non vengono da nessun futuro, sono extraterrestri e vengono da questa galassia, la nostra! Centro R.

Unknown ha detto...

Ma se venissero dal futuro per cambiare il passato non cambierebbero anche il loro futuro ....non avrebbe senso...non vengono dal futuro

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

netparade