lunedì 24 giugno 2019

Anomalie olografiche da un universo parallelo?

Le immagini potrebbero essere soggette a copyright
L'11 giugno 2019 qualcosa di strano è stato immortalato da un fotografo dopo aver scattato una serie di foto ai suoi familiari e ad altre persone approfittando dello splendido panorama offerto dallo sfondo di Slade, nel Kentucky.
Secondo quanto riportato dal sito ufosightingshotspot.blogspot.com, la foto di cui sopra mostra qualcosa di notevole, e precisamente tre solidi oggetti simili nell'aspetto e nella forma alle comuni rocce terrestri.
La cosa sorprendente è che questi oggetti non erano affatto visibili in tutte le altre foto scattate quasi contemporaneamente dall'autore della segnalazione. 
Ad oggi, non solo alcune persone credono nel concetto di un universo olografico, ma alcune simulazioni sembrano sostenere che l'Universo non è altro che un semplice ologramma. 
Alcuni affermati fisici teorici e astrofisici hanno anche trovato prove sostanziali a supporto di una spiegazione olografica dell'universo. 
Uno studio condotto da scienziati canadesi, del Regno Unito e italiani ha fornito quello che i ricercatori ritengono essere la prima evidenza osservativa che il nostro universo potrebbe essere un vasto e complesso ologramma.
È possibile che il fotografo abbia scattato per puro caso la foto di una rappresentazione olografica contenente oggetti provenienti da un universo parallelo o che gli oggetti siano solo riflessi nell'obiettivo della fotocamera? 

0 commenti:

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

netparade